CIPRO

Un'isola, un mondo

cucina cipriota

Gastronomia e dintorni

A Cipro esiste una ricca tradizione culinaria di che abbina il pesce alle tante verdure presenti, alla carne finendo con gustosissimi dolci. Il tutto ovviamente bagnato da ottimo vino, primo tra tutti il "Commandaria", il più antico vino del mondo a denominazione controllata che prende il nome da un enorme edificio che nei secoli tra il XII ed il XIV era di proprietà dei Cavalieri Ospitalieri.
Ma veniamo ora ad alcuni dei piatti della cucina cipriota:
I "Koupepia", involtini di foglie di vite, ripieni di carne trita e riso
La "Melintzanes Yiahni" squisita combinazione di melanzane, aglio e pomodori freschi cotti al forno
La "Moukentra" minestra di lenticchie, riso e cipolle
e poi il "Pastitsio" sformato di pasta con formaggio, carne aromatizzata con le spezie e besciamella
e per finire ovviamente i dolci, uno su tutto: il "Mahalepi" cremoso di budino di riso sevito in acqua fredda e condito con sciroppo d'acqua di rose..

Monti Troodos

Il cuore verde di Cipro, la catena montuosa che copre tutto l'interno dell'isola ricca di specie endemiche che si possono ammirare con comodi e facili sentieri che si snodano lungo i pendii dolci verso est più impervi e ripidi verso occidente.

Boschi costellati di monasteri bizantini che all'improvviso appaiono a stupire il viandante insieme ai caratteristici borghi di montagna costruiti vicino a terrazzamenti di viti che producono dell'ottimo vino

panorami da cipro

spiagge a cipro spiagge a cipro

 

La penisola di Akamas e Petra tou Romiou,
la spiaggia dove nacque Afrodite

Le più belle spiagge dell'isola. Si trovano nella parte ovest nei distretti di Polis (la penisola di Akamas) e Pafos (Petra tou Romioiu).

Spiagge di sabbia, di sassi, con i scogli, insomma di tutti i tipi e circondate da bellissimi e facili sentieri dove incamminarsi per raggiungerne di sempre più nascoste e immacolatre

Chilometri di sentieri, percorsi, ciclabili che corrono nel cuore di un vero e proprio giardino botanico.

La valle dei Cedri

Nel cuore di Cipro, dalla cima del monte Olimpo che con i suoi 1952 metri è il punto più alto dell'isola, degrada dolcemente verso il mare l'imponente foresta di Pafos. All'interno si trovano i cervi, i mufloni, varietà uniche di pini e, soprattutto, la valle dei cedri.

Chilometri di sentieri, percorsi, ciclabili che corrono nel cuore di un vero e proprio giardino botanico.

i cedri di ciproi cedri di cipro
siti archeologici a cipro

Il Villagio di Choirokoitia

A 30 km da Larnaca, l'antico sito di Choirokoitia è dal 1988 inserito dall'Unsco tra i patrimoni culturali mondiali.

Si tratta di un insediamento neolitico con il miglior stato di conservazione dell'intero Mediterraneo orientale, preziosa fonte di informazioni relative alla diffusione della cultura del tempo.

Nelle immediate vicinanze sono stati ricostruiti per i visitatori, cinque insediamenti tipici del modello Neolitico arricchiti da copie di oggetti d'uso ritrovati durante gli scavi.


Kakopietra

All'interno dell'area dei Monti Troodos famosa per le sue montagne e le sue escursioni, si incontrano tantissime testimonianze bizantine in monasteri e chiese dalla tipica architettura anche essi dichiarati sempre dall'Unesco, patrimonio dell'umanità .

Nella cittadina di Kakopietra si trova la chiesa di Agios Nikolaos tis Stegis (San Nicola del Tetto).

Completamente dipinta con affreschi che vanno dall'XI al XVII secolo deriva il nome dal tetto in legno fortemente pendente per proteggerla dalle intemperie.

i mosaici di kykko
i mosaici di kykko


il Monastero di Kykkos

Ecco una delle meraviglie di Cipro. Posta al suo interno, lungo la strada di montagna che dai monti Troodos scende verso i distretti di Pafos e Polis, appare all'improvviso in tutta la sua magnificenza.

E' il più famoso e ricco monastero di Cipro, fondato nel 1100 e dedicato alla Vergine Maria possiede una delle tre icone, in argento dorato e custodita in uno scrigno di madreperla, attribuite a San Luca.

E' sede poi di un importante museo che raccoglie un imponente collezione di oggetti sacri e manufatti vari.


per ulteriori informazioni contattami


al 320-1963771 oppure su info@sentierando.it


Scarica Programma