Slovenia

le Dolomiti della Alpi Giulie

Settimana alla scoperta delle Alpi Giulie

Un mondo di calcare, pareti, cenge, strapiombi suggestivi e unici

risultato di una geologia complessa che impareremo a conoscere sul posto ammirandola!

------------------------

Grandi
Trekking

------------------------

Trekking
Giornalieri

------------------------

Sentierando
Light

------------------------

Trekking a
Richiesta

------------------------

Seguici su condividi su Facebook

------------------------

Versione Stampabile stampa programma

panorama dalle alpi friulane

Domenica 3 agosto
Ore 6.45 ritrovo partecipanti a Piazzale Lotto e partenza con mezzi propri per Bagni di Lusnizza con arrivo previsto alle 13.30.

Trekking: il Cuel dei Pez

• Media tappa ore 4,30 dislivello salita m. 800
• Pranzo al sacco con propri viveri

Giornata di viaggio che ci permetterà un primo assaggio del terreno tipico delle Alpi Tarvisiane, calcare, calcare, calcare!
Partiremo dal museo naturalistico "la Foresta" alla volta della malga Granuda proprio sotto la cima del Cuel dei Pez e del monte Due Pizzi.
Tornati all'automobile ci trasferiremo in albergo dove alloggeremo l'intera settimana.
Cena e il pernottamento.

Lunedi 4 agosto
Colazione e trasferimento a Sella Nevea

Trekking: l'Anello del rifugio Corsi

• Media tappa ore 6 dislivello salita 950 discesa m. 850
• Pranzo al sacco con propri viveri

Prima "cavalcata" su e giù per forcelle nel tipico ambiente delle Alpi Friulane. Partiremo sul versante sud della Cima Alta di Riobianco seguendo un percorso a balcone tra un vallone e l'altro ricco di testimonianze della Grande Guerra.
Arrivati al rifugio Corsi avremo davanti a noi lo spettacolo del Jof Fuart e il Campanile Ago di Villaco fantastiche guglie famose tra gli alpinisti.
Seguendo il sentiero che scavalla il passo degli Scalini scenderemo a Sella Nevea.
Rientro in albergo per la cena e pernottamento

panorama dalle alpi friulane
panorama dalle alpi friulane

Martedi 5 agosto
Colazione e trasferimento alla Malga Sausera

Trekking: l'anello del Bivacco Stuparich

• Media tappa ore 6 dislivello salita/discesa 900 m.
• Pranzo al sacco con propri viveri

Oggi è la volta di Valbruna e della val Saisera. Arrivati in auto in fondo alla valle inizieremo la nostra salita verso il rifugio Greco. Un bel sentiero prima nei boschi e poi all'aperto ci permetterà di superare la Fossa i Carnizza guadagnando il pianoro dove sorge il bivacco proprio davanti la parete nord del Jof di Montasio.
Proseguiremo quindi sempre in salita per meritarci la cima del Jof Sompdogna dove inizierà la discesa verso il lago di Sompdogna e il rifugio. Da qui torneremo alle auto e quindi all'albergo.

Mercoledi 6 agosto
Colazione e trasferimento al lago di Fusine

Trekking: l'anello del bivacco Nogara

• Media tappa ore 5.30 dislivello salita/discesa m. 900
• Pranzo al sacco con propri viveri

Da Tarvisio ci sposteremo con una strada a pedaggio fino agli incnatati laghi di Fusine proprio sotto il confine con la Slovenia e davanti alla immensa parete nord del monte Mangart.
Dai laghi inizieremo a camminare alla volta del rifugio Zacchi, da qui una comoda strada bianca che poi si trasforma in sentiero ci porterà diritti diritti al bivacco ad ammirare le tante guglie rocciose intorno a noi.
I più arditi possono sobbarcarsi gli ulteriori 350 metri di salita che ci dividono dalla cima del Travnik per togliersi la soddisfazione della cima!
Rientro in albergo per la cena e pernottamento

panorama dalle alpi friulane

panorama dalle alpi friulane

Giovedi 7 agosto
Colazione e trasferimento a Sella Nevea

Trekking: salita al monte Forato

• Media tappa ore 5.30 dislivello salita m. 700, discesa m. 1400 (possibilità di scendere in funivia)
• Pranzo al sacco con propri viveri

Oggi.....monte Canin e dintorni!
Da Sella Nevea prendiamo la funivia per portarci comodamente al rifugio Gilberti (altrimenti sono 700 metri di salita in più!).
Ci incamminiamo quindi per il Piandel Prevala traversando alcune piste da sci fino ad arrivare all Sella Prevala che segna il confine Italo-Sloveno. Da qui "espatriamo" in Slovenia per salire sulla cima meta della nostra escursione dal versante sud-est.
Il rientro potrà avvenire o tramite funivia una volta tornati al rifugio oppure da sella Prevala direttamente giù a Sella Nevea per un bel itinerario tra ghiaioni.
Rientro in albergo per la cena e pernottamento

Venerdi 8 agosto
Colazione e spostamento a Valbruna

Trekking: salita al rifugio Pellarini

• Media tappa ore 5.30 dislivello salita/discesa m. 850
• Pranzo al sacco con propri viveri

Da metà della val Saisera ci incammineremo lungo il sentiero naturalistico del WWF, una comoda carrareccia che ci porterà tra le balconate rocciose del Nabois grande e delle Cime delle Rondini. Da qui uno strappo un po' più ripido ci condurrà al rifugio Pellarini.
Dal rifugio sarà possibile salire alla sella di Nabois che divide l'omonimo monte dal Jof Fuart ed ammirare le strapiombanti pareti di quest'ultimo.
Rientro in albergo per la cena e pernottamento

panorama dalle alpi friulane

panorama dalle alpi friulane

Sabato 9 agosto
Colazione e partenza da Tarvisio per Aquileia.

Visita della cittadina fondata dai Romani nel 181 a.C. e più importante sito archeologico dell'Italia nord-orientale.
Successivamente ci sposteremo verso la riserva naturale della foce dell'Isonzo per una facile passeggiata nell'isola di Cona dove facilmente si possono avvistare diverse specie di uccelli sia stanziali che migratori.

Curiosa fine di una settimana di trekking in montagna, dove il fiume incontra il mare in uno spettacolo di stampo lagunare assolutamente imprevedibile.

Ore 15.00 partenza per Milano con arrivo previsto per le 20.00

Trekking residenziale in albergo

Quota trasparente: euro 545 soci (non soci 550 euro) comprensivi di:
- 6 mezze pensioni in albergo a tre stelle a Tarvisio in camere doppie
- Accompagnamento professionale
- assicurazione R.C.P.

escluso:
- viaggio, parcheggi e impianti di risalita
- bevande
- quanto non espressamente indicato


Impegno: medio

Iscrizioni: La prenotazione sarà considerata valida al versamento del 30% della quota.

Partecipanti: minimo 7, massimo 15

il programma del trekking potrà subire variazioni per motivi di sicurezza

Guarda con: google map


Cosa portare

- giacca a vento
- pile
- guanti e cappello di lana
- cappello e occhiali da sole
- scarponi
- scarpe comode o ciabatte

- 2/3 magliette e calze leggere
- 2 magliette e calze pesanti
- calzoni leggeri per camminare
- calzoni pesanti per la notte
- pantavento

- torcia
- telo termico
- medicine personali
- borraccia
- zaino 40/50 litri con coprizaino


Lo zaino al completo non deve superare i 6/8 kg di peso comprensivi dei viveri per il pranzo


N.B. LISTA DI ATTESA


PER ALTRE INFORMAZIONI
contatta il oppure scrivi a

il socio accompagnatore sarà: da definire fotografia della guida


impegno: (medio)

2019-04-27 la Presolana

2019-05-01 Salita al monte Muggio

2019-05-04 Salita al Ponte di Carasc

2019-05-04 Anello della Val Gerola

2019-05-18 il Sentiero del Fiume


tipologia: (grandi trekking)

2019-06-08 Magica Cappadocia & Istanbul

2019-06-09 Karphatos & Meteore

2019-06-21 i Monti del Caucaso

2019-08-03 Grand tour del Toubkal

2019-08-03 le Dolomiti di Sesto


zona geografica: (friuli)
Per il momento non é in calendario nessun altro trekking con
questa caratteristica

questa escursione é stata vista 5157 volte