Lombardia

Salita al monte Pravello

Sabato 17 novembre

------------------------

Grandi
Trekking

------------------------

Trekking
Giornalieri

------------------------

Sentierando
Light

------------------------

Trekking a
Richiesta

------------------------

Seguici su condividi su Facebook

------------------------

Versione Stampabile stampa programma

Postazione Batteria Linea Cadorna

Guarda con: google map


INFORMAZIONI PRATICHE

Partenza Partecipanti: Ore 7.15 piazzale Lotto davanti al Lido e partenza con mezzi propri per Saltrio con arrivo alle 9:45

Trekking: Saltrio (530 m.), Monte Orsa (984 m), Monte Pravello (1015 m), Chiesa Sant'Elia (626 m.), Viggù (471 m), Saltrio (530 m.)

• Media tappa ore 5,30 dislivello salita/discesa m. 600
• Tipo percorso: ad anello
• Pranzo al sacco con propri viveri

Rientro: Ore 17.00 partenza da Saltrio per Milano con arrivo alle 19.00.

Impegno: medio/facile medio/facile

DESCRIZIONE

Il Complesso del Monte Pravello – Orsa è di particolare interesse storico, naturalistico e paesaggistico. Si tratta di un massiccio dolomitico – calcareo che si affaccia con le sue guglie sullo splendido panorama dell’arco alpino e del Lago di Lugano. Dal punto di vista naturalistico l’area presenta una notevole biodiversità: sono molteplici le specie vegetali che riescono a coesistere insieme, nonostante le loro diverse esigenze ambientali legate all’umidità, all’esposizione solare e alla necessità di un ambiente fresco. Dal 2010 il Monte Pravello rientra nel sito UNESCO del Monte di San Giorgio, ricco di giacimenti fossiliferi unici al mondo.

Dal punto di vista storico, questa zona è famosa per la Linea Cadorna (Frontiera Nord): un complesso fortificato che è stato costruito a partire dal 1872 per proteggere il territorio italiano da un ipotetico attacco d’oltralpe, lanciato attraverso la neutrale Svizzera. La costruzione, sebbene iniziata alle fine dell’800, ha subito una notevole accelerazione durante la Prima Guerra Mondiale, più per motivazioni sociali (dare lavoro alle masse) che non per reali esigenze di natura bellica.

Durante l’escursione visiteremo le trincee e i vari cunicoli sotterranei che ancor’oggi accolgono un cannone da campagna italiano, realizzato nel 1914 dalla Skoda, che all’inizio del XX secolo, era uno dei maggiori produttori di artiglierie.

 

Sasso di Bol



PER ALTRE INFORMAZIONI
contatta il 351-9141464 oppure scrivi a claudio@sentierando.it

il socio accompagnatore sarà: Claudio fotografia della guida


impegno: (medio/facile)

2018-11-29 il Sentiero dei Giganti

2018-12-02 monte Legnoncino

2018-12-30 la Ruta Vicentina

2019-01-19 Ru Courtod


tipologia: (uscite del fine settimana)

2018-11-18 Salita a Monte San Primo

2018-11-24 salita al monte Ventolaro

2018-11-24 il Tempietto di San Fedelino

2018-11-25 Il Parco delle Orobie Valtellinesi

2018-11-29 il Sentiero dei Giganti


zona geografica: (prealpi lombarde)

2018-11-18 Salita a Monte San Primo

2018-11-24 il Tempietto di San Fedelino

2018-12-01 salita al Monte Tesoro

2018-12-02 monte Legnoncino

2018-12-02 Salita al monte Piambello



questa escursione é stata vista 578 volte